Venerdì, 27 Novembre 2020 23:17

Lettera della Responsabile Generale

Carissime sorelle,  è con grande allegria nel cuore che voglio ripetere con tutte voi : DEO GRATIAS!  E' già trascorsa una settimana "dalla buona notizia" che, proprio nel giorno della festa della Madonna della Divina Provvidenza, 20 novembre 2020, ci annunciava il Riconoscimento di diritto Pontificio dell'Istituto Secolare Orionino.

     La tappa raggiunta dall'Istituto che ci vede dipendere direttamente dalla Santa Sede, ci deve muovere a nuova vita, e a rinnovare l'entusiasmo iniziale del primo “SI” al Signore. 

La Chiesa universale si attende che la nostra matura e responsabile presenza nella Chiesa possa contribuire alla realizzazione della "civiltà dell'Amore" (P. Francesco), che è il piano di Dio per ogni uomo, impegnandoci  nelle nuove sfide apostoliche per rispondere alle crisi dei valori morali e sociali di questo momento storico.

Certamente saremo umili e docili dinanzi alla volontà di Dio e come Maria offriamo il nostro FIAT con la serenità nel cuore e nella mente.

Nelle parole di Don Orione troviamo conforto e certezza: “quando si imita Maria, quando si possiede il suo spirito di amore a Dio e agli uomini, si diventa credibili e ogni attività apostolica diventa efficace".

Carissime, unitamente alle sorelle del Consiglio generale, vi Ringrazio perchè a titolo diverso e con la costante preghiera avete contribuito a tale prezioso riconoscimento che arricchisce noi e tutta la Famiglia carismatica.  Auguri a noi tutte!  auguri di santità!

Ringraziamo i FDP e le PSMC che sono stati parte importante nel procedimento della causa; 

Ringraziamo ai Rev.mi  Vescovi che hanno espresso fiducia e che hanno creduto nella nostra vocazione e missione;

    Quanta gioia!  Accanto a Maria cantiamo al Signore il nostro  Magnificat per la vita, per averci chiamate alla Consacrazione secolare e scelte a collaborare all'opera evangelizzatrice della Chiesa secondo la spiritualità di Don Orione.

    La Vergine Maria Madre della Divina Provvidenza ci guidi sui passi di Don Orione, che voleva persone gioiose, vive e che " camminano in avanti , guardando in alto, a Dio".

       Un saluto e un abbraccio fraterno

                                                                                     Anna Rita