Mercoledì, 26 Febbraio 2020 23:11

Lettera della Responsabile Generale per l'inizio della Quaresima 2020

                 Carissime sorelle,

     in occasione del prezioso e importante tempo liturgico della Quaresima, la Chiesa ci invita a fare revisione della nostra vita con impegno di conversione per prepararci a vivere santamente la celebrazione della Santa Pasqua.

   " Vi esortiamo a non accogliere invano la grazia di Dio....Ecco ora il momento favorevole, ecco ora il giorno della salvezza " ( 2Cr 6, 1-2 ).  Gesù stesso ci indica i mezzi per sostenerci in questo "cammino" di rinnovamento spirituale: Elemosina - Preghiera - Digiuno.

  Vivremo questi mezzi con gioia e con lo spirito di Cristo Gesù che, mite e in obbedienza alla volontà del Padre, esprime il suo Amore e la vittoria sul peccato e sulla morte dell'umanità con la sua stessa morte e risurrezione.

     L'elemosina per fare verità sulle nostre capacità di vivere il dono, non solo i beni materiali ma anche quel bene che ciascuna di noi è chiamata a essere per i fratelli e sorelle: carità, condivisione, ascolto, parole di speranza, sorriso, solidarietà.

     La preghiera sarà più intensa e in raccoglimento più grande per permettere a Dio di guardare nel nostro cuore. Il silenzio interiore favorirà il dialogo e l'unione con Dio che farà stare di fronte e insieme a Cristo che mi guarda e mi ama.  La piena coscienza di essere amata e di potermi mettere al servizio dell'Amore porterà testimonianze capaci di trasformare il mondo e di far crescere in noi lo sguardo misericordioso di Cristo Gesù su tutto ciò che circonda il nostro vivere quotidiano.

Teniamo viva la lettura e meditazione della Parola con la lectio divina che ci aiuta ad incontrare Dio in piena libertà.

     Il digiuno ci aiuta a vedere con sincerità l'utilità di quanto lasciamo entrare in noi  non solo in nutrimento ma anche in parole ed azioni che possono determinarne lo stile di vita. Il digiuno ci educhi ad essere vigili e capaci di distacco da ciò che appesantisce il nostro cuore e la nostra mente per poter gioire delle bellezze di Dio e quindi della gioia della Pasqua del Signore.

     Papa Francesco ci invita a " fissare lo sguardo sul Crocifisso. La povertà del legno, il silenzio del Signore, la sua spogliazione per amore ci mostrano la necessità di una vita più semplice, libera dai troppi affanni per le cose. Gesù dalla croce ci insegna il coraggio forte della rinuncia ".

     Don Orione ci dice  " L'avvenire è di Cristo ! La barca di questo povero mondo fa acqua da tutte le parti: senza di Te va a fondo ; vieni o Signore vieni ! Risuscita in tutti cuori ".

La Vergine Maria, Madre della Chiesa, ci accompagna in questo cammino con materna tenerezza  ma, sarà nostro personale impegno vivere questo tempo con profonda umiltà e con grande desiderio di crescita spirituale.

Auguro a ciascuna di voi  Buon cammino quaresimale.  

 Vi abbraccio con tanto affetto fraterno

                     Anna Rita